Navigation

Rapina a Novazzano, sei in manette

La collaborazione tra polizie e carabinieri ha consentito di assicurare alla giustizia in poche ore autori e complici del colpo a un distributore di carburanti vicino al confine

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 aprile 2015 - 20:17

Sei persone finite in manette, alcune delle quali solo 4 ore dopo il colpo, per la rapina avvenuta lunedì a un distributore di Novazzano (Ticino), grazie anche alla collaborazione tra le forze dell'ordine ai due lati della frontiera. È il risultato dell'operazione partita con il fermo dei due rapinatori in un appartamento di Vacallo in cui sono stati trovati l'arma e il bottino del delitto. L'attività investigativa transfrontaliera ha quindi permesso di assicurare alla giustizia autori e complici del colpo. I dettagli della conferenza stampa di questa mattina.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.