Navigation

Rally, il giorno dopo ci si interroga sui morti

La gara è costata la vita a 2 piloti ticinesi durante il rally Barelli-S.Bartolomeo a Carlazzo, in provincia di Como. Entrambi erano residenti in Valcolla

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 agosto 2015 - 19:37

Il giorno dopo la tragedia ci si interroga su cosa sia potuto accadere ieri al Rally di Carlazzo, in Provincia di Como, dove hanno perso la vita 2 giovani piloti ticinesi.

La notizia ha sconvolto anche la scuderia Lugano Racing team a cui era affiliato l'equipaggio. Il percorso non era sconosciuto a pilota e navigatore che avevano effettuato ricognizioni e partecipato già in passato a questa gara.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.