Navigation

Prepararsi ai colloqui di lavoro col simulatore

Tutto comincia con il giusto saluto. RSI-SWI

Allenarsi a sostenere colloqui di lavoro con l'aiuto di un simulatore: è il progetto pilota cui hanno preso parte circa 200 disoccupati in Ticino.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 gennaio 2018 - 18:39
tvsvizzera.it/ri con RSI (Quotidiano del 04.01.2018)

Quali sono le carte da giocare, quando ci si presenta a un potenziale nuovo datore di lavoro? Quali sono i tranelli da evitare? 

Un consulente può di certo spiegarlo a parole, ma un simulatore come quello sviluppato da una start-up di Chiasso consente di capire calandosi nel contesto.

Il progetto, finanziato dal Cantone attraverso la Fondazione AGIRELink esterno, ha permesso ai partecipanti di affinare il loro di modo di presentarsi e valorizzare le proprie capacità. 

È durato sei mesi e si concluderà a fine gennaio.

Contenuto esterno

VIDEO: Il signor Colombo, selezionatore virtuale di una ipotetica Cakes & Co., a colloquio con un candidato pasticcere. Oltre a leggere le sue parole, il candidato impara a decifrare la comunicazione non verbale (linguaggio del corpo).

Intanto, il software valuta lo spirito di iniziativa, la consapevolezza di sé, la resistenza allo stress della persona, proponendo a ogni allenamento situazioni e frasi diverse.

"Noi ci comportiamo per abitudine anche se non ce ne accorgiamo", spiega il fondatore di Lifelike, Andrea Laus. 

"Il simulatore allena a cambiare queste abitudini e a migliorarle attraverso un a allenamento come la palestra lo farebbe per i muscoli del nostro corpo".

Lo strumento, assicura Laus, è stato ben accolto non solo dagli utenti ma anche dalle altre persone coinvolte nel reinserimento (per esempio i 'coach').

E mentre si conclude il progetto pilota con la Divisione dell'economia del canton Ticino, la start-up lavora con la SUPSI all'introduzione del riconoscimento vocale, nell'ambito di un programma della Confederazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.