Presunti maltrattamenti all'asilo, un arresto a Lugano

Arrestata in maniera preventiva un'educatrice alla quale vengono imputati i reati di vie di fatto, lesioni semplici, violazione del dovere di assistenza e coazione

Un'operatrice di un'asilo del Luganese - un'italiana residente all'estero, difesa dall'avvocato Olivier Ferrari - è stata posta in carcerazione preventiva lo scorso mese di novembre perché accusata di maltrattamenti ai danni di bambini. Lo confermano venerdì il ministero pubblico e la polizia cantonale.

Nei suoi confronti si ipotizzano i reati di vie di fatto, lesioni semplici, violazione del dovere di assistenza e coazione. Si tratterebbe comunque di casi isolati ed episodi circoscritti.

Sull'inchiesta, condotta dalla procuratrice capo Chiara Borelli, il ministero pubblico non rilascia ulteriori informazioni.

joe.p.

Parole chiave