Navigation

Pressioni sui salari in Ticino, le strategie sul tavolo

Incontro a Bellinzona tra governo cantonale e Commissione tripartita per garantire stipendi minimi

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 settembre 2015 - 20:07

Per attenuare le pressioni sul mercato del lavoro ticinese la Commissione tripartita, in cui sono rappresentate le parti sociali, ha incontrato il governo cantonale per coordinare una strategia comune. Si intende infatti estendere i settori produttivi nei quali vi sia un minimo di regolamentazione. Per garantire condizioni salariali minime ed evitare il dumping sono stati infatti elaborati 14 contratti normali di lavoro in diversi comparti, non coperti dagli strumenti consueti della contrattazione collettiva.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.