Navigation

Polvere bianca in dogana

Intervenuto anche un cane antidroga archivio tipress

Le fiamme gialle al valico di frontiera di Chiasso-Brogeda hanno sequestrato 1,2 chilogrammi di cocaina

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 agosto 2016 - 14:40

Nuovo sequestro di cocaina al valico di Chiasso-Brogeda, dove due giorni fa gli uomini della guardia di finanza insieme ai funzionari dell'ufficio doganale di Como hanno messo le mani su un panetto di circa 1,2 kg. La droga era nascosta in un vano ricavato sotto il sedile posteriore di un'automobile in entrata in Italia, accessibile solo tramite un sofisticato congegno realizzato appositamente.

Un nascondiglio sicuro, avranno pensato i due passeggeri – uno spagnolo e un dominicano finiti nel frattempo in carcere al Bassone con l'accusa di traffico internazionale di stupefacenti – che non avevano però fatto i conti con il cane antidroga delle fiamme gialle. Tagliata a dovere e venduta al dettaglio, la polvere bianca avrebbe potuto fruttare sugli ottantamila euro. Tocca ora agli inquirenti scoprire dov'è stata acquistata e dov'era diretta.

ludoC/ANSA

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.