Navigation

Piazza finanziaria, sarà un anno difficile

Regole più restrittive per le banche, entrate in vigore col 1° gennaio, complicano ulteriormente la situazione in Ticino

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 gennaio 2015 - 19:33

Il 2015 sarà un anno complesso e costoso per la piazza finanziaria ticinese, che già da anni deve riorientarsi, reinventarsi, ridimensionarsi per stare alle regole sempre più restrittive, scaturite dalla crisi e dalla necessità di stabilità e trasparenza che ne sono emerse.

A farne le spese potrebbero essere ancora i dipendenti. Gli organici, cresciuti molto negli anni d'oro, sono oggi insostenibili.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.