Navigation

Perché il Ticino vota contro gli stranieri

Rigettata a livello nazionale dal 59% dei votanti, l'iniziativa sull'espulsione dei criminali stranieri è stata accolta dal 59% dei ticinesi

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 febbraio 2016 - 21:14

Analizziamo uno dei dati rilevanti del week end di votazioni appena trascorso. La vittoria del "Sì" in Ticino all'iniziativa dell'UDC per l'espulsione dei criminali stranieri. Iniziativa spazzata via dalla maggioranza di cittadini svizzeri e dei Cantoni. Ma in Ticino è stata accolta dal 59% dei votanti in Ticino... una percentuale lontana dal dato nazionale del 41%.

La situazione economica, la posizione geografica sono sicuramente elementi che aiutano a spiegare il risultato. Ci sono però anche ragioni politiche. Per alcuni è centrale la responsabilità dei partiti politici... troppo preoccupati ad assecondare il mal di pancia dei cittadini alla vigilia delle elezioni comunali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.