Navigation

Pene fino a 30 mesi a 4 passatori a Lugano

Condannata organizzazione che ha accompagnato 143 profughi siriani dalla Lombardia all'Europa Centrale

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 novembre 2015 - 20:08

Sono stati condannati a pene dai 14 ai 30 mesi di carcere i componenti di un'organizzazione di passatori, tre iraniani e un cittadino brasiliano, che dal settembre del 2013 hanno accompagnato in 46 viaggi 143 clandestini dalla Lombardia al Centro Europa attraverso i valichi di frontiera ticinesi.

A tutti è stato contestato il reato di infrazione alla legge federale sugli stranieri e usura aggravata, nonostante la cifre chieste ai profughi siriani non fossero troppo elevate (circa 240 franchi per migrante), ma pur sempre il doppio del normale. La prossima settimana altri tre passatori compariranno in aula a Lugano.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.