Navigation

Ora di religione, non si cambia

Nonostante sia stato sperimentato con successo, il corso di Storia delle religioni non entrerà nel programma di scuola media in Ticino: manca il consenso

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 marzo 2015 - 19:52

Insegnamento di Storia delle religioni e introduzione del corso di Civica: il Consiglio di Stato del Canton Ticino ha dato parere negativo e entrambe le iniziative perché non ci sono il consenso e le condizioni per realizzarle.

Sull'ora di religione, è mancata in particolare l'intesa con la Chiesa cattolica, che non si è detta disposta ad alternare ogni due settimane il corso di Storia delle religioni con quello confessionale.

Quanto all'iniziativa 'Educhiamo i giovani alla cittadinanza' -che ha raccolto oltre diecimila firme perché la Civica diventi una materia a sé, indipendente dal corso di Storia- la proposta approderà comunque al voto popolare, ma il promotore Alberto Siccardi si dice deluso della bocciatura del Governo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.