Navigation

Banda del buco, fallito così il "colpo della vita"

Lo stabile che ospita i caveau scelti dalla banda per il colpo di una vita. RSI-SWI

L'operazione che sgominato lunedì la 'Banda del buco' sul punto di compiere un furto milionario a Chiasso si chiama 'Ocean's twelve'. Qui i retroscena, svelati alle Cronache della Svizzera italiana della RSI.

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 febbraio 2018 - 20:20
tvsvizzera.it/ri con RSI (Cronache della Svizzera italiana)

Il titolo del film ("i dodici di Ocean") è un richiamo al numero di malviventi e all'attività nella quale erano specializzati, il furto. Nel loro caso con scasso, e con una certa fama anche al di fuori della Puglia.

Come confermato da Marco Aquilio, a capo del comando provinciale dei Carabinieri di Foggia, i 12 erano sotto osservazione da almeno quattro mesi. Un lavoro complesso, poiché usavano viaggiare sempre separati, con auto non loro e senza telefoni cellulari.

Contenuto esterno


Tutti pregiudicati, avevano intenzione di mettere a segno a Chiasso il 'colpo della vita' -con un bottino fino a 50 milioni di euro- avvalendosi di tecnologie sofisticate e costose per rendere inefficaci i sistemi d'allarme.

Per il resto, la tecnica usata sarebbe stata quella detta 'del buco': con trapani e trivelle sarebbero penetrati nel Caveau di una ditta di trasporto valori.

Avevano scelto l'obiettivo dopo numerosi sopralluoghi, anche in Italia e Francia, e infine definito i dettagli del 'colpo' a Chiasso, compresa la via di fuga con denaro e oggetti preziosi.

Contenuto esterno


La segnalazione dei Carabinieri di Foggia all'interpol ha attivato il sistema di cooperazione tra forze dell'ordine italiane e svizzere, che ha portato all'arresto dei 12, di cui cinque in Ticino, fermati quando stavano già scavando il buco nella parete.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?