Navigation

Macchinista della funivia di Monteviasco: un lavoro ambito

Sono arrivate candidature anche dalla Sicilia per un’offerta di lavoro non annoverabile fra le più comuni. Il paese di Monteviasco cerca infatti un nuovo macchinista per la sua funivia, che rappresenta l’unica via d’accesso al villaggio, fatta eccezione una mulattiera di oltre 1'000 gradini. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 marzo 2017 - 17:45
tvsvizzera.it/Zz con RSI (Quotidiano del 01.03.2017)
Contenuto esterno

Un antico borgo non lontano dal confine con la Svizzera, che conta al massimo una quindicina di abitanti fissi. Monteviasco è l’unico paese della Lombardia che non è raggiunto da nessuna strada. La funivia rimane dunque l’unica alternativa ai 1'000 gradini della mulattiera.  

Ad azionare l'impianto, gestito da una cooperativa, cinque addetti che si dividono la giornata in turni. Lo stipendio varia tra i 700 e gli 800 euro e vivere sul posto è indispensabile.

A prendere tutti di sorpresa è stato dunque il grande numero di candidature per il posto da macchinista: 95 per l’esattezza, giunte da ogni parte d'Italia. 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.