Navigation

Non prima di Expo 2015

tipress

È la scadenza per l’entrata in vigore dell’accordo con l’Italia in materia di cooperazione di polizia e doganale

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 settembre 2014 - 23:04

L'accordo bilaterale con l'Italia in materia di cooperazione di polizia e doganale, firmato il 14 ottobre 2013, non entrerà in vigore prima dell'Esposizione Universale di Milano. Per quanto concerne la Confederazione, le Camere federali dovrebbero trattare il dossier tra il 2014 e il 2015.

È quanto ha risposto il Consiglio federale a un quesito in tal senso del consigliere nazionale Marco Romano. L'attuale dotazione di guardie di confine e polizia dovrebbe bastare per garantire la sicurezza.

Il parlamentare ticinese chiedeva "se corrispondeva al vero che le nuove norme saranno disponibili solo nel 2016" e se non fosse possibile anticipare l'entrata in vigore, parziale o completa, dell'accordo in vista dell'Expo 2015, "per migliorare l'efficacia della lotta comune contro la criminalità transfrontaliera".

ATS/Red. MM.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.