Navigation

Multe fino a 300 franchi per chi chiede l'elemosina

Dal prossimo mese nuove norme in Ticino per contrastare il fenomeno dell'accattonaggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 giugno 2016 - 22:07

Multe da 100 a 300 franchi dal prossimo primo luglio accusate di accattonaggio in Ticino. Lo prevede la nuova legge cantonale sull'ordine pubblico che snellisce le procedure per la repressione del fenomeno, trasferendo le relative competenze, almeno in prima istanza, dalla Procura pubblica alle polizie comunali.

A preoccupare le autorità è in particolare l'aumento sensibile dei minorenni, in genere nomadi provenienti dai campi della Lombardia e con passaporto romeno, che svolgono questo genere di attività. Ma intanto i comuni si stanno attrezzando e a Lugano è stata avviata una campagna di sensibilizzazione che coinvolge organizzazioni attive nel sociale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.