Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Meno acqua nel Ticino

La Svizzera teme esondazioni come quelle del 2013 nel Locarnese

(tipress)

Berna ha chiesto a Roma di rivedere le posizioni sul deflusso del Lago Maggiore, proteste degli ambientalisti in Italia

Il ministero dell'Ambiente italiano ha invitato il Consorzio del Ticino, ente pubblico regionale lombardo, a mantenere la regolazione estiva del Lago Maggiore entro il limite di un metro, invece che di un metro e cinquanta centimetri.

La motivazione per interrompere il programma di "deflusso minimo vitale", stipulato tra Lombardia e Piemonte, pare risiedere in una missiva giunta a Roma dalla Confederazione nella quale le autorità federali chiedono "di avviare consultazioni sul tema". Uno dei motivi pare essere il timore di esondazioni, soprattutto dopo intensi periodi di pioggia.

I consorzi e gli enti parco lombardi e piemontesi, d'altra parte, ritengono che il modello di deflusso adottato circa cinque anni fa, abbia permesso di preservare irrigazione, produzione di energia e l'importante ecosistema formato da corridoi ecologici di cui anche il Canton Ticino fa parte. Secondo gli italiani, "magre" estive potrebbero mettere a rischio tutto questo.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box