Navigation

Mendrisiotto, arrestato presunto autore di rapine

Il 28enne italiano, fermato nella notte, sarebbe l'autore dei colpi al solarium di Chiasso e alle stazioni di benzina di Novazzano e Ligornetto

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 novembre 2015 - 19:29

È stato arrestato sabato notte il presunto autore di tre rapine messe a segno nel Mendrisiotto a cavallo tra ottobre e novembre. Il 28enne, cittadino italiano residente oltre confine, è stato fermato verso l'una e trenza all'altezza degli svincoli autostradali di Mendrisio. Era al volante di una vettura con targhe svizzere.

L'uomo avrebbe derubato un solarium a Chiasso il 23 ottobre scorso, intimidendo una donna delle pulizie e facendosi consegnare da quest'ultima il denaro. Due giorni dopo avrebbe colpito una stazione di servizio a Novazzano, dove ha minacciato una commessa con una pistola prima di dileguarsi con il bottino. Lo stesso uomo sarebbe autore della rapina a un distributore di Ligornetto il 3 novembre.

Il rapinatore, che ha sempre agito indossando una maschera bianca, è stato fermato grazie a un'intensa collaborazione investigativa fra Polizia Cantonale e Guardie di Confine. L'inchiesta, coordinata dal procuratore pubblico Nicola Respini, prosegue con l'intento di capire se l'arrestato è coinvolto in altri crimini.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.