Navigation

Maxi evasione fiscale da 38 milioni nel Varesotto

tvsvizzera

Coppia di imprenditori fittiziamente residente in Svizzera indagata dalla Guardia di Finanza

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 luglio 2015 - 10:30

Una coppia, marito e moglie, titolare di diverse attività imprenditoriali, ha occultato redditi per 38 milioni di euro grazie a residenze fittizie all'estero, dapprima a Montecarlo e in seguito in Svizzera, nonostante avesse il centro dei propri interessi nel Varesotto. È quanto ha scoperto la Guardia di Finanza al termine di una lunga e complessa attività di indagine sui due coniugi iscritti all'AIRE (Anagrafe italiani residenti all'estero) in un comune della provincia di Varese che sono risultati amministratori e rappresentanti di numerose società in Italia in svariati settori - dal commercio di articoli sportivi alla costruzione e locazione di immobili, dalla produzione di vini e spumanti alla ristorazione - per le quali sono state evase imposte per circa 16 milioni di euro tra il 2006 e il 2013. Per i due imprenditori sedicenti residenti all'estero si profila l'accusa di infedele presentazione della dichiarazione dei redditi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.