Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Maroni, "non c'è leale collaborazione" da parte del Ticino

Il governatore lombardo auspica la fine di "questo atteggiamento d'ostilità" delle autorità cantonali in tema di casellario giudiziale e frontalieri

"Mi auguro che le autorità ticinesi cessino questo atteggiamento di ostilità nei confronti della Lombardia, in particolare sui frontalieri", ha detto Roberto Maroni intervenuto oggi a Varese a un incontro sul progetto di riqualifica del centro cittadino. Il governatore lombardo, sollecitato sulla questione del casellario giudiziale - richiesto dallo scorso aprile in Ticino per l'ottenimento e il rinnovo dei permessi di dimora (B) e di lavoro per frontalieri (G) - ha affermato che "in questo momento non c'è leale collaborazione" da parte dei suoi interlocutori dall'altra parte del confine.

E l'assenza di spirito costruttivo, ha continuato il presidente leghista della Regione lombarda, inevitabilmente conduce a "un inutile, stupido braccio di ferro che non serve a nessuno". In proposito Roberto Maroni ha annunciato un incontro con i dirigenti ticinesi "perché voglio capire come intervenire e come risolvere i problemi, è un interesse reciproco". (spal/alanews)

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×