Navigation

Maltempo, fiumi in piena e frane nella Svizzera italiana

Scoscendimento sulla linea Luino-Bellinzona, nel Locarnese allarme 4. Previsto un miglioramento per martedì

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 ottobre 2014 - 22:54

Fiumi ingrossati, strade e linee ferroviarie interrotte e frane anche nella Svizzera italiana dove la situazione viene costantemente monitorata per le abbondanti piogge delle ultime 24 ore. Soprattutto nel Sopraceneri preoccupa la portata della Maggia e del Ticino e nel Locarnese e valli vige l'allarme 4. Particolarmente sollecitati i pompieri in tutto il cantone che sono intervenuti per liberare cantine e strade da acque e detriti. In serata è stata ripristinato il traffico ferroviario sulla linea Bellinzona-Luino interrotta per uno scoscendimento nei pressi di Maccagno e la strada del Monte Brè sopra Locarno. Chiusa per motivi precauzionali la cantonale a Preonzo, sotto la frana del Valegion. Le precipitazioni, secondo MeteoSvizzera, dovrebbero attenuarsi nella nottata e nel fine settimana potrebbe addirittura prospettarsi un momentaneo ritorno dell'estate.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.