Navigation

Lo stage per pagare salari da fame

Capita sempre più spesso che giovani laureati, soprattutto italiani, siano pagati pochissimo in Ticino grazie al contratto di lavoro che va di moda: lo stage

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 maggio 2016 - 19:19

Stipendi da fame per sedicenti stage che in realtà sono solo dei sotterfugi per pagare poco professionisti frontalieri. Una pratica sempre più diffusa in tutti i settori. Oggi la denuncia da parte di un sindacato del caso di un architetto neolaureato pagato 500 franchi al mese. Il tutto in uno studio di architettura del Sottoceneri. Protagonista della vicenda un giovane neolaureato italiano impiegato con un contratto che va sempre più di moda: lo stage.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.