Navigation

Lago Maggiore, banda fermata

Verbania web/wiki

Gli autori di 29 furti compiuti la scorsa estate sono due albanesi — Bottino da un milione di euro

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 gennaio 2016 - 10:47

I carabinieri hanno trovato gli autori di 29 colpi compiuti la scorsa estate in alcune ville sui comuni rivieraschi del Lago Maggiore. Si tratta di due albanesi, di 27 e 41 anni, già in carcere per altri reati. Il bottino è, complessivamente, di un milione di euro, in parte già restituito ai proprietari.

La banda è accusata anche di ricettazione della refurtiva e di numerosi furti di auto di grossa cilindrata.

Le scorribande sono state messe a segno tra giugno e luglio; particolarmente violenta, poi, quella del 19 luglio, in una villa di Gignese (nella provincia di Verbania), dove il proprietario è stato immobilizzato e chiuso in una stanza.

Ansa/px

QuestaLink esterno e altre notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.