Navigation

La corsa della bricolla

Una gara che mira più a celebrare storia e paesaggio. Domenica in tanti, si sono messi la bricolla e percorso i sentieri nei boschi italo-svizzeri, da Sessa a Dumenza, in provincia di Varese, e ritorno

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2014 - 19:33

Le bricolle erano solo simboliche, grandi zaina di iuta, semivuoti. Così come era simbolica la gara agonistica. Perché la corsa della Bricolla, partita da Sessa per l'ottavo anno, mira più a celebrare storia e paesaggio. Domenica in tanti, si sono messi la bricolla e percorso i sentieri nei boschi italo - svizzeri, da Sessa a Dumenza, in provincia di Varese, e ritorno, per la Dogana di Palone. I più hanno rinunciato al carico, per sfidarsi nella gara di corsa, al passo del Contrabbandiere, sui passi dei contrabbandieri, per l'ottava Corsa della Bricolla.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.