Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

L'ironia sui ticinesi piace al governo

(tipress)

L’Esecutivo cantonale risponde ad un'interrogazione del deputato Franco Celio che chiedeva lumi sul senso dell’operazione "Frontaliers"

Il Consiglio di Stato ticinese ha risposto giovedì all'interrogazione di Franco Celio (PLR), che chiedeva in che misura il cantone avesse sostenuto il progetto "Frontaliers" della RSI. Il progetto, sottolinea il l'Esecutivo, ha avuto un grande successo (35mila DVD venduti in Ticino) e l'utile generato (300mila franchi) permetterà di sostenere l'offerta di corsi italiano e sport a costi ridotti per gli studenti confederati nell'ambito di soggiorni in Ticino. Il cantone ha sostenuto l'operazione con 25mila franchi, anche con lo scopo di incentivare l'uso corretto della lingua italiana e promuovere l'italiano oltralpe.

Alla considerazioni del deputato, che sostiene che i filmati presentano i ticinesi come "sottosviluppati" e i frontalieri come "civilizzatori" il Governo risponde di non condividere l'interpretazione: gli sketch – si legge nella risposta– nati sotto l'egida dell'ironia, forzano paradossi e non rappresentano situazioni reali, "cosa che dovrebbe essere evidente (…) anche se magari non tutti hanno compreso e apprezzato i prodotti".

ludoC

la risposta integrale del Consiglio di Stato ticineseLink esterno

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box