Incontro con i sindacati Campione, trattative per salvare casinò e impieghi

Sono cominciate le trattative tra sindacati e il comune di Campione d'Italia per salvare la casa da gioco dell'enclave così come i molti posti di lavoro a rischio. 


Una soluzione condivisa. È quella che vogliono trovare i sindacati e il comune di Campione per salvare il casinò dell'enclave che rischia di fallire il prossimo 12 marzo.

Garantire i 150 posti di lavoro e al contempo la produttività della casa da gioco sarà però un compito difficile ed è stato ribadito che anche l'ente pubblico dovrà fare sacrifici.    

Il casinò di proprietà del Comune solo quest'anno, ha detto alla Radiotelevisione svizzera il sindaco Roberto Salmoiraghi, avrebbe dovuto versare 18 milioni nelle casse pubbliche.

Questi soldi "devono tornare e torneranno", ha assicurato Salmoiraghi.

Parole chiave