Navigation

In ritardo l'accordo sui frontalieri

Widmer-Schlumpf ha informato la deputazione ticinese alle Camere sui negoziati con l’Italia: "accoro per fine estate"

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 giugno 2015 - 19:35

L'obiettivo sulla questione della fiscalità dei frontalieri è di raggiungere un accordo entro la fine dell'estate. È quanto affermato da Eveline Widmer-Schlumpf nel corso dell'incontro con la deputazione ticinese alle Camere.

La consigliera federale ha comunicato che sul dossier sono stati fatti dei passi avanti, senza però entrare nei dettagli.

L'incontro è stato definito costruttivo dalla presidente della deputazione, Marina Carobbio, mentre Christian Vitta, responsabile del Dipartimento cantonale delle finanze, resta cauto, sottolineando che accanto ai progressi restano ancora diversi punti da definire.

Inizialmente l'accordo era previsto per metà giugno

RSI/NEWSLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.