Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Il virus che prende in ostaggio il computer

Si chiama "ransomware"; una volta infettato il calcolatore, ne cripta il contenuto e chiede all'utente di pagare un riscatto in cambio della chiave

La Polizia cantonale ticinese lancia l'allarme: nelle ultime settimane diversi computer sono stati colpiti da Cryptolocker, un ransomware (contrazione di ransom, "riscatto", e software, "programma") nascosto in allegati di posta elettronica.

Se aperto, cripta i file più comuni (come i documenti di testo e le immagini) e al termine della cifratura chiede all'utente il pagamento di un riscatto per avere la chiave di decrittazione.

In mancanza di quest'ultima, risulta praticamente impossibile riappropriarsi dei contenuti; tuttavia, la Polizia sottolinea come non vi sia alcuna garanzia che, pagando la cifra richiesta, la chiave sia effettivamente trasmessa alla vittima.

La raccomandazione è sostanzialmente una: prestare la massima attenzione ai messaggi di posta ricevuti e, nel dubbio, non aprire gli allegati.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×