Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Il Ticino piace agli svizzeri

In luglio crescono gli arrivi e i pernottamenti. Aumentano i turisti confederati, calano gli italiani

Il turismo ticinese nel mese di luglio ha segnato un andamento decisamente positivo, sia per quanto riguarda gli arrivi che nel dato sui pernottamenti. Lo dicono i dati diramati lunedì dall'Osservatorio del turismo.

Gli arrivi totali sono in effetti stati 166'419, per un +9,6% rispetto allo stesso mese del 2015. In particolare sono cresciuti i turisti svizzeri (104'363 per un +13,4%) e quelli germanici (43'395 per un +6,7%); sono invece nettamente diminuiti quelli italiani (7'438, ovvero -17,9%).

Positivo anche il dato sui pernottamenti, che sono stati 353'266 (+31'000), il 9,5% in più rispetto al mese luglio dello scorso anno. La categoria che ha segnato la maggiore crescita è quella degli alberghi di bassa categoria (pensioni, una stella e due stelle) con 112'881 pernottamenti (+14,9%). Bene anche gli hotel 4 stelle: 75'700 pernottamenti (+10,2%). In contrazione invece dati riguardanti i Grigioni (-7'400, -1,3%).

Nello stesso periodo, il settore alberghiero svizzero, ha invece registrato 4,1 milioni di pernottamenti, ovvero lo 0,4% in meno (-18'000) rispetto a 12 mesi prima.

joe.p./RedMM

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×