Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Il suo cane fa pipì, multato a Bellinzona

L'istinto è l'istinto ma il padrone deve vegliare

L'istinto è l'istinto ma il padrone deve vegliare

(©Ti-Press)

Il Municipio conferma l'ammenda di 200 franchi a un proprietario per un bisognino di troppo del suo animale in centro città

Il Municipio di Bellinzona ha confermato la multa di 200 franchi al proprietario di un cane che nei mesi scorsi aveva "lasciato" che l'animale urinasse sul muro sotto la vetrina di un negozio del Viale Stazione.

Secondo laRegione di venerdì la motivazione è che la persona interessata ha palesemente ignorato il rispetto della proprietà privata, allontanandosi senza pulire.

Dall'estate 2015 nella capitale vigono norme più severe contro il littering. I padroni devono fare in modo che gli animali facciano i bisogni corporali in città sull'erba, come ad esempio nei giardini pubblici. Non devono insomma bagnare l'asfalto o i muri delle case. E' la prima multa del genere a Bellinzona.

×