Navigation

Il mito delle multe non pagate

Chi contravviene alla legge stradale che sia uno svizzero in Italia o un italiano in Svizzera prima o poi dovrà pagare la multa

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 novembre 2014 - 15:51

Il confine geo-politico unisce ma il più delle volte divide. E chi vive la realtà transfrontaliera sa benissimo che spesso possono nascere su storie particolari, racconti che si trasformano spesso in leggende metropolitane. Una di queste è che gli svizzeri una volta giunti in Italia in auto, facciano di tutto e di più convinti di restare impuniti. Anche perché, sempre secondo queste leggende o miti, gli italiani che non rispettano la legge sulla circolazione in Svizzera vengono invece sempre puniti. Una disparità di trattamento che - giustamente - fa arrabbiare. Ma è proprio così? Facciamo un po' di chiarezza con il capitano della polizia cantonale ticinese Christophe Cerinotti, coordinatore svizzero del Centro comune di cooperazione di polizia e doganaleLink esterno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.