Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Il franco sale, la paga scende

(tvsvizzera)

Dopo la fine del cambio fisso, la MES di Stabio - azienda che produce componenti per l'industria degli elettrodomestici e delle automobili - ha annunciato nuove misure contrattuali per i suoi dipendenti.

Come ventilato da più parti, la fine del cambio fisso tra franco ed euro sta creando non pochi disagi alle aziende attive in Ticino. La Mes di Stabio e la Plastar di Muzzano, ad esempio, hanno deciso di rivedere al ribasso le condizioni contrattuali dei propri dipendenti.

La prima società, che occupa 500 persone e che produce componenti per l'industria degli elettrodomestici e delle automobili, intende rivedere le indennità di turno, abolire la quinta settimana di vacanza per chi ha più di 50 anni e abbassare i salari del 17,5%. Poco più di un anno fa, aveva disdetto il contratto collettivo e tolto la tredicesima.

Taglio del 15% per i frontalieri e del 5% per i residenti

(©Ti-Press)

Scenario simile pure alla Plastar, filiale del gruppo Fabbri, dove si prospetta la riduzione delle buste paga del 15% per i frontalieri e del 5% per i residenti, secondo quanto comunicato dal sindacato OCST.

In sindacato informa che la direzione, venerdì scorso, aveva comunicato alla commissione del personale che la situazione era critica, e martedì gli impiegati sono stati informati che l'unica alternativa alla chiusura sarebbe stata una riduzione di stipendio. Non è stato possibile raggiungere la direzione dell'azienda per un commento alla notizia

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box