Navigation

Il blocco dei ristorni dei frontalieri è inopportuno

Convinti tutti i deputati ticinesi a Berna, dopo l'incontro con la ministra federale delle finanze Eveline Widmer-Schlumpf

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 giugno 2014 - 21:22

Tre settimane fa, dopo la visita in Ticino di Eveline Widmer-Schlumpf, c'era stata una levata di scudi da parte di quasi tutti i partiti. Erano piovute critiche all'indirizzo del Governo cantonale, accusato di lassismo. Oggi, di fronte alle rassicurazioni della stessa responsabile del Dipartimento federale delle finanze, la Deputazione ticinese a Berna, all'unanimità sposa la via moderata e invita a non compromettere i negoziati con l'Italia attraverso il blocco dei ristorni dei frontalieri.

Il servizio è di Antonio Civile e Fabio Storni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.