Navigation

Identificato dopo 53 anni

L'area dove è stato ritrovato il cadavere del 36enne scomparso sul Bernina KaPoGR

La polizia retica ha dato un nome al corpo di un turista ritrovato sul Bernina; era scomparso nel '63

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 luglio 2016 - 11:18

La polizia cantonale grigionese ha comunicato lunedì di essere riuscita a risalire all'identità di un alpinista scomparso, i cui resti sono stati ritrovati sul massiccio del Bernina tra l'estate del 2014 e quella dell'anno scorso grazie alle indicazioni di alcuni escursionisti.

Le autorità hanno reso noto che, dopo un confronto con gli atti relativi alle persone scomparse in quell'area mentre compivano un'escursione, quanto ritrovato poteva corrispondere a un uomo sparito dall'estate del 1963. La conferma dell'identificazione è giunta dopo l'analisi del DNA compiuta dagli specialisti dell'Istituto di medicina legale di San Gallo e comparata con parenti dell'alpinista.

Lo scomparso era un 36enne sciatore tedesco che partì il 30 agosto di 53 anni fa verso la Capanna Marco e Rosa sul Bernina. Fu visto per l'ultima volta a un'altitudine di 3'200 metri e il suo cadavere fu ritrovato e liberato dal ghiaccio a 3,5 chilometri da dove avrebbe dovuto arrivare nella sua escursione. Nel comprensorio alpino attorno a Pontresina risultano ancora scomparse quaranta persone.

EnCa

QuestaLink esterno e altre notizie www.rsi.ch/newsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.