Navigation

Guai italiani per HSBC Lugano

tvsvizzera

Lista Falciani, inchiesta a Torino sull’attività di un consulente della filiale e di una dozzina di promotori

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 marzo 2016 - 15:41

I nomi contenuti nella cosiddetta lista Falciani, prelevata dall'informatico alla HSBC di Ginevra, sono al centro dell'attenzione della procura di Torino che indaga sulle attività di una dozzina di promotori finanziari attivi in Italia che facevano capo alla filiale luganese dell'istituto.

L'indagine, martedì mattina, ha portato la guardia di finanza a perquisire il domicilio di un consulente della banca che, privo dell'abilitazione all'esercizio di attività finanziarie in Italia e in concorso con altri, avrebbe abusivamente raccolto il denaro di vari risparmiatori. Ciò "per conto e nell'interesse della HSBC PRIVATE BANK, con il principale scopo di garantire ai propri clienti di rendere difficilmente tracciabili somme di denaro provenienti da frodi fiscali" scrivono gli inquirenti.

In totale avrebbero coinvolto all'incirca 200 clienti incontrati in 29 diverse città. I soldi venivano depositati su conti presso la banca luganese e quindi trasferiti intestandoli a società di Panama, Lussemburgo, Liechtenstein e Isole Vergini Britanniche.

RSI/NEWSLink esterno/Diem

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.