Navigation

Fermato con 65mila franchi

Immagine d'archivio tipress

Un imprenditore serbo ha cercato di entrare in Italia con il denaro nascosto in una borsa

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 agosto 2014 - 18:20

I militari della guardia di finanza hanno fermato al valico di Como-Brogeda un impenditore serbo che, a bordo della sua auto, tentava di entrare in Italia con 65.530 franchi nascosti in una borsa.

L'uomo, domiciliato in Svizzera, aveva assicurato ai finanzieri di non trasportare merci o valuta ma, dopo un controllo, sono spuntati due pacchetti di banconote di grosso taglio, uno nascosto sotto il sedile del passeggero e l'altro nella borsa a tracolla.

Metà del denaro trasportato in modo illecito eccedente il valore di 9.999 euro, come impone la legge italiana, è stato sequestrato in attesa che il ministero dell'Economia e delle Finanze definisca la sanzione da applicare al trasgressore.

M.Ang.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.