Navigation

Falsi invalidi, medici indagati a Varese

keystone

Nove specialisti sono sotto inchiesta in Italia per il caso della presunta truffa che è sfociata nella denuncia anche di 4 frontalieri che lavorano in Ticino

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 marzo 2014 - 13:55

Nove medici sono indagati, nel Varesotto, nell'ambito dell'inchiesta sui falsi invalidi, che la scorsa settimana è sfociata anche nella denuncia di 4 frontalieri che lavorano in Ticino. Gli specialisti sono accusati di aver aiutato i pazienti ad attestare menomazioni e problemi non corrispondenti al reale stato di salute. Tra i pazienti in questione c'è anche una presunta paralitica, che la Guardia di finanza di Gaggiolo aveva filmato mentre stava andando a piedi all'ASL a chiedere un sussidio per la sedia a rotelle.

Red. MM/CSI

Tutte le notizie su www.rsi.ch/infoLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.