Navigation

Ex Viceconsolato d'Italia a Locarno, "Fermate l'asta"

Il municipio chiede a Roma di partecipare alla vendita pubblica degli immobili di proprietà della Repubblica

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 aprile 2015 - 20:05

Il Comune di Locarno intende acquistare gli immobili dell'ex Viceconsolato italiano e la Casa d'Italia, di proprietà della Repubblica, per farne un centro culturale. Gli edifici stanno per andare all'asta ma l'insufficiente preavviso rischia di tagliar fuori dall'operazione proprio l'esecutivo locarnese, che in una lettera inviata ai ministri degli Esteri Gentiloni e dell'Economia Padoan chiede di fermare tutto e procrastinare la vendita pubblica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.