Navigation

Emergenza sanitaria a Como

Turisti osservano un migrante in stazione Ti-Press

Un presidio mobile sarà organizzato per i migranti accampati alla stazione San Giovanni

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 luglio 2016 - 18:30

L'emergenza rappresentata dai migranti accampati alla stazione San Giovanni di Como ha spinto le autorità italiane a organizzare un presidio sanitario mobile, sul modello di quello di Milano, che sarà attivo 24 ore su 24 da settimana prossima.

Sulle circa 120 persone presenti in stazione vi sono anche molte donne e bambini, che avranno così accesso a cure sanitarie, in modo da scongiurare l'eventuale diffusione di malattie.

I migranti accampati per il momento rifiutano i centri di accoglienza, perché non vogliono essere registrati in Italia ma continuare il viaggio verso paesi dell'Europa del nord.

CSI/sf

QuestaLink esterno e altre notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.