Navigation

Dogane chiuse, mozione accolta

Sì del Parlamento al testo di Roberta Pantani che chiede la chiusura notturna delle dogane minori ticinesi

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 dicembre 2014 - 21:30

In futuro i valichi minori in Ticino potrebbero rimanere chiusi di notte per permettere a guardie di confine e polizia di meglio presidiare il territorio. Allineandosi al parere del Consiglio nazionale, gli Stati hanno infatti accolto tacitamente lunedì una mozione in tal senso presentata dalla consigliera nazionale leghista Roberta Pantani. Il Consiglio federale ha già affermato che esaminerà la proposta.

Il Governo federale ha ora intenzione di intavolare le discussioni con le autorità italiane per definire i termini di una possibile chiusura notturna delle dogane, ha affermato la ministra delle finanze Eveline Widmer-Sclumpf. Rimane tuttavia esclusa una chiusura generalizzata delle frontiere, in quanto una simile decisione violerebbe l'accodo di Schengen sulla ibera circolazione delle persone.

La consigliera federale ha altresì ammesso che in Svizzera mancano guardie di confine: il suo dipartimento si sta però chinando sulla questione per rinforzare le pattuglie. Ma per questo ci vorrebbero 100 assunzioni supplementari .

Red MM

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.