Navigation

Detenuto si impicca a Como

Le sbarre di un carcere keystone

12 suicidi in in due mesi nelle carceri italiane

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 settembre 2015 - 10:51

Era stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio nei confronti della sua ex convivente. Dopo poche ore si è impiccato nella cella del carcere Bassone di Como dove era stato rinchiuso.

Ne dà notizia l'associazione 'Ristretti Orizzonti« che rileva che i detenuti che si sono tolti la vita tra luglio e agosto, durante un' estate "terribile" per le carceri italiane msono ora 12.

"Un record - sottolinea l'associazione - che eguaglia quello del 2005, quando però negli istituti penitenziari vi erano oltre 60'000 persone, costrette in uno stato di intollerabile sovraffollamento, a cui fu posto momentaneo rimedio l'anno successivo con la concessione di un indulto".

Secondo "Ristretti Orizzonti", nel 2005 si verificarono 12 suicidi di detenuti tra luglio e agosto ed a fine anno se contarono complessivamente 57.

Nel luglio del 2006 fu concesso l'indulto e i suicidi durante quell'estate furono "solo" 6, nel 2007 furono 7, nel 2008 furono 9, nel 2010 furono 11, nel 2011 furono 8, nel 2012 furono 11, nel 2013 ancora undici e lo scorso anno se ne registrarono 6.

RSI/NEWSLink esterno/ats/joe.p.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.