Navigation

Un'altra rapina a ridosso del confine

La stazione di servizio presa di mira. RSI-SWI

Un distributore di benzina è stato rapinato mercoledì mattina a Pedrinate (Chiasso), a 150 metri dal valico italo-svizzero di Drezzo (Colverde). Due malviventi che indossavano caschi da motociclista ed erano armati di pistola, riferisce la polizia cantonale ticinese, sono entrati nella stazione di servizio e minacciando la commessa si sono fatti consegnare il denaro della cassa. Sono poi fuggiti in direzione dell'Italia.

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 marzo 2021 - 20:20

Nel negozio era presente anche un cliente, che i rapinatori hanno derubato di cellulare e portafogli. La vittima ha riportato una lieve contusione a una mano.

I due uomini, che si sono espressi in italiano senza particolari accenti, si sono dileguati a bordo di uno scooter grigio. Uno di essi portava una giacca marrone e pantaloni neri, il secondo indumenti scuri; entrambi indossavano un casco nero. Le ricerche, scattate immediatamente, in serata non avevano ancora dato esito.

Chiunque abbia notato movimenti sospetti nella zona è pregato di contattare la polizia cantonale ticinese (+41 848 25 55 55)

End of insertion

La rapina avviene a due mesi da quella all'ufficio postale di Maroggia. Risale invece al 19 dicembre l'ultimo colpo in Ticino a ridosso del confine, ai danni di un distributore nei pressi della dogana di Fornasette. In entrambi i casi uno dei due malviventi era armato di pistola.


Contenuto esterno

In breve dalla frontiera. Un uomo di 41 anni è stato fermato martedì al valico di Chiasso-Brogeda mentre entrava in Svizzera con 5 chilogrammi di eroina divisi in 10 panetti nascosti a bordo di una vettura con targhe tedesche. Macedone residente in Germania, è stato arrestato e dovrà rispondere di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti.

Contenuto esterno

tvsvizzera.it/ri con RSI (Quotidiano del 03.03.2021)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.