Navigation

Rapina a portavalori, due arresti

La banda responsabile della rapina è composta in tutto da otto persone, ritiene il ministero pubblico. RSI-SWI

Due persone sono state arrestate in seguito agli accertamenti sulla rapina al portavalori avvenuta a Molinazzo di Monteggio nel luglio dell'anno scorso.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 agosto 2020 - 20:50

A finire in manette sono un 46enne italiano residente in Italia, fermato in ottobre a Chiasso e attualmente detenuto in Ticino, e un 63enne sempre italiano ma fermato in Polonia in febbraio a seguito di un mandato di cattura internazionale.

Complessivamente cinque uomini e una donna tra i 24 e i 67 anni - tutti italiani residenti all'estero - risultano sotto inchiesta poiché coinvolti nei fatti anche se con ruoli diversi.

Le ipotesi di reato nei loro confronti sono rapina aggravata, sequestro di persona e rapimento, infrazione alla Legge sulle armi, gli accessori di armi e le munizioni, atti preparatori punibili alla rapina.

La banca presso la quale è avvenuta la rapina:

Contenuto esterno

I fatti risalgono al luglio del 2019. Almeno quattro individui sono entrati in azione attorno alle nove del mattino davanti alla sede della banca Raiffeisen a Molinazzo di Monteggio. Dopo una colluttazione con il conducente di un portavalori si sono impossessati del veicolo. I carabinieri italiani l'avevano ritrovato in provincia di Varese attorno a mezzogiorno mentre i rapinatori stavano ancora tentando di forzare le cassette di sicurezza.  I malviventi sono riusciti a fuggire abbandonando varie cassette sul posto.

Il servizio della trasmissione il Quotidiano: 

Contenuto esterno

tvsvizzera.it/Zz con RSI (Quotidiano del 12.08.2020)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.