Navigation

Contrabbando di gasolio

Scoperto contrabbando di gasolio con l'Italia keystone

Sequestrati 2'400 litri di combustibile e fermati quattro titolari di altrettanti depositi nella vicina Italia

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 dicembre 2014 - 15:45

Il Nucleo mobile della Guardia di finanza di Como ha sequestrato 2'400 litri di gasolio contrabbando dal canton Ticino. Il carburante è stato trovato in quattro depositi di altrettanti rivenditori di Como, Ronago, Bulgarograsso e Cantello.

I titolari dei depositi sono stati denunciati a piede libero alla Procura di Como, per ricettazione. I sequestri fanno seguito ai tre arresti effettuati una decina di giorni fa a Chiasso da parte della polizia ticinese. Fra gli arrestati due vecchie conoscenze comasche, entrambe residenti a Ronago, considerati gli organizzatori del traffico clandestino.

Nei guai anche due autisti italiani di un'azienda di Chiasso, specializzata nella distribuzione di carburanti. Travasavano centinaia di litri di carburante dalle autocisterne a maxi fusti da 800 litri, poi contrabbandati nel comasco.

Marco Marelli

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.