Navigation

Conti italiani, che succede?

Molti clienti lamentano l'improvviso cambio di rotta delle banche svizzere e nella rete sono finiti molti frontalieri. Si arriva anche al blocco delle operazioni.

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 febbraio 2015 - 09:02

Da alcune settimane è aumentata la pressione sui conti ticinesi, intestati a cittadini stranieri. Le banche vogliono stringere i tempi sulla regolarizzazione. Si ricorre anche al blocco degli averi e nella rete finiscono anche i conti, dichiarati, di molti frontalieri.

Una lettera inviata a fine dicembre da parte delle banche avvertiva l'eventualità di possibili blocchi. Ma qui starebbe l'inghippo, dato che i conti dei lavoratori frontalieri non necessiterebbero di una regolarizzazione.

In sentesi, gli istituti bancari avrebbero fatto di tutta l'erba un fascio.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?