Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Consolato in cerca di casa a Lugano

La sede storica è stata messa in vendita. Ora si cerca una nuova sistemazione perché i servizi saranno mantenuti: gli italiani iscritti in Ticino sono infatti ben 120mila

A Roma si chiama "razionalizzazione" del patrimonio immobiliare all'estero: dopo la chiusura delle case d'Italia di Bellinzona e di Locarno, ora è in vendita anche la sede del Consolato italiano di Lugano. Ma si tratta solo di un trasloco: uffici e servizi saranno mantenuti in città. Anche perché di italiani in Svizzera ce ne sono ancora tanti, anzi, ce ne sono sempre più: 120.000 gli iscritti al registro in Ticino. Erano 105.000 solo tre anni fa.

La domanda si fa dunque lecita: questa "razionalizzazione" voluta da Roma comporterà anche un ridimensionamento di attività o di personale? Anche se nell'utimo anno e mezzo gli impiegati sono salti da 18 a 22.

×