Navigation

Como, migranti nei prefabbricati

I profughi ora accampati a San Giovanni avranno un riparo per la notte e verosimilmente anche spazi per servizi igienici e mense

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 agosto 2016 - 13:03

A Como dovrebbero arrivare nei prossimi giorni dei prefabbricati destinati alle centinaia di migranti -uomini, donne e bambini che da settimane sono accampati alla stazione di San Giovanni e nei giardini attorno alla struttura.

Ne dà notizia la Provincia di Como. Secondo il quotidiano queste persone avranno così un riparo garantito durante la notte e verosimilmente anche spazi per servizi igienici e mense che non ci saranno più tra alcune settimane, quando scuole e palestre della zona avvieranno la preparazione al rientro degli alunni per l'inizio dell'anno scolastico.

Resta da decidere dove collocare i prefabbricati e al momento è ancora in atto la procedura di valutazione sulle aree a disposizione nel nucleo urbano comasco. Una soluzione definitiva che permetta di eliminare la critica situazione negli spazi della stazione dovrebbe quindi concretizzarsi nelle prossime ore.

A Milano invece sarà una struttura militare, la caserma di Montello, che diventerà probabilmente uno dei centri provvisori più grandi della città per l'accoglienza dei migranti. Non è ancora chiaro se nella caserma le autorità permetteranno di usare le stanze o se saranno allestite tende.

EnCa/TG

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.