Navigation

Comasco, 35enne uccisa a coltellate

tipress

La donna è stata aggredita da uno sconosciuto nel sottopassaggio della stazione ferroviaria di Mozzate

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 marzo 2014 - 13:53

Una 35enne è stata uccisa a coltellate sabato sera nel sottopassaggio della stazione ferroviaria di Mozzate, nella bassa comasca, lungo la linea Saronno-Varese.

L'allarme è stato lanciato intorno alle 20. Sul posto sono intervenute due ambulanze e un'automedica, ma per la donna non c'era più nulla da fare: è morta dissanguata per le numerose coltellate.

Sul posto i carabinieri del nucleo investigativo di Como e i militari della compagnia di Cantù. Stando a quanto trapelato la donna, originaria di Rimini, da qualche tempo residente nel comasco, sarebbe stata colpita da un uomo. Sconosciuti, al momento, modalità e motivazioni dell'aggressione mortale.

Marco Marelli

Aggiornamento di lunedì 03 marzo 2014 10:02

Dopo ore di interrogatorio, i carabinieri di Rimini hanno arrestato con l'accusa di omicidio l'ex compagno della donna, un fornaio di 29 anni. Arrestato, per favoreggiamento, anche il suo datore di lavoro: il titolare del forno avrebbe fornito un alibi all'uomo, forse senza la piena consapevolezza dell'accaduto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.