Navigation

Com.It.Es. verso il rinnovo

I nuovi comitati degli italiani residenti all'estero saranno eletti il 17 aprile, dopo 5 anni di rinvii; in Ticino ne resterà uno solo

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 settembre 2015 - 17:58

Il 17 aprile saranno eletti i nuovi Com.It.Es.Link esterno, i comitati dei cittadini italiani residenti all'estero, che collaborano con i rispettivi ConsolatiLink esterno per individuare le necessità sociali, culturali e civili delle comunità italianeLink esterno, e le rappresentano nei rapporti con le Autorità locali.

Nel canton Ticino, soppressi i comitati di Locarno e Bellinzona, resterà il solo Com.It.Es di LuganoLink esterno, che sarà portato da 12 a 18 membri. A eleggerli saranno, votando per corrispondenza, gli italiani maggiorenni residenti nella circoscrizione, che per partecipare alla consultazione devono però iscriversiLink esterno entro il 18 marzo.

Sono due le liste di candidati al Com.It.Es. di Lugano. 'Noi con voi', guidata dal presidente uscente Lucio Barresi, è composta di "professionisti introdotti nel tessuto sociale della comunità". 'Associazionismo solidale', il cui primo firmatario è il presidente cantonale della ACLILink esterno Antonio Cartolano, riunisce invece 21 associazioni attive nella Svizzera italiana. L'elezione avviene con sistema proporzionale.

In carica dal 2004, gli attuali Com.It.Es.Link esterno (124 comitati in 38 paesi) avrebbero dovuto essere rinnovati nel 2009, ma la consultazione è stata rinviata più volte per motivi finanziari o organizzativi. L'ultimaLink esterno nell'autunno del 2014, quando peraltro era stata annullata in una quindicina di circoscrizioni (su 116 previste) per mancanza di candidati.

Il rinvio alla primavera 2015 non ha permesso la presentazione di nuove liste, ma favorirà forse la partecipazione, che si prospettava bassa un po' ovunque. In Svizzera, il 10 novembre scorso, a nove giorni dal vecchio termine di iscrizione, si erano registrati al voto meno del 3% degli aventi diritto.

Nel video, le interviste a Lucio Barresi e Antonio Cartolano.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.