Navigation

Coldrerio, migranti in agitazione e in fuga

Tensioni tra migranti nella struttura della Protezione civile ©Ti-Press/Francesca Agosta

Operazione di polizia e guardie di frontiera per placare tensioni venutesi a creare. Quattro persone sono riuscite a scappare

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 agosto 2016 - 11:42

Diverse pattuglie della polizia cantonale e di quella comunale, come pure numerosi uomini delle Guardie di confine, sono intervenuti giovedì pomeriggio intorno alle 16.30 presso il centro della Protezione civile di Coldrerio per placare tensioni venutesi a creare con una trentina di migranti.

I rifugiati avrebbero infatti tentato di fuggire dalla struttura dove vengono alloggiati per una notte prima di essere riammessi in Italia e alcuni di loro sono riusciti ad allontanarsi.

4 rifugiati in fuga

La polizia cantonale, da noi contattata, conferma che le ricerche delle quattro persone venerdì 19 agosto erano ancora in corso e che i fuggitivi sarebbero diretti verso nord. Non è inoltre nemmeno dato sapere se potranno essere fermati, poiché sono riusciti a far perdere le proprie tracce. La loro identità è comunque nota, visto che ogni rifugiato che giunge in Svizzera è registrato e schedato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.