Navigation

Una frana separa la Svizzera dall'Italia

Contenuto esterno

Uno smottamento ha causato la chiusura della strada delle Centovalli all’altezza di Camedo nella serata di mercoledì. Diversi massi hanno invaso completamente la carreggiata. Il percorso alternativo per raggiungere la Valle Vigezzo rimane la Cannobina. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 ottobre 2020 - 10:11

Si pensava che si potesse riaprire la strada in breve tempo. Invece la strada delle Centovalli resterà chiusa almeno per due settimane in seguito alla frana caduta sulla carreggiata. Tecnici e geologi hanno effettuato un sopralluogo della zona interessata dallo smottamento. La situazione è più complicata del previsto.

Per mettere in sicurezza l'area e rendere di nuovo agibile la strada ci vorrà dunque del tempo. Tempo durante il quale i numerosi frontalieri proveniente da Domodossola e la Val Vigezzo e i lavoratori della zona che vogliono raggiungere il locarnese dovranno trovare strade alternative.

Non è la prima volta che il valico doganale non è agibile. La zona è conosciuta per essere particolarmente soggetta a smottamenti e frane che hanno causato anche la morte di diverse persone. Il maltempo di questi giorni ha fatto il resto.

Resta invece regolarmente in funzione la linea ferroviaria della Centovallina. Ecco il servizio del Quotidiano con le immagini amatoriali della frana.

Contenuto esterno

tvsvizzera.it/fra con RSI

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.