Navigation

Bellinzona, pagati un terzo del dovuto

Bloccato un cantiere a Bellinzona dopo una denuncia da parte del sindacato UNIA

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 novembre 2015 - 19:15

Un cantiere di Bellinzona è stato bloccato a causa delle condizioni contrattuali a cui erano sottoposti i lavoratori, pagati circa un terzo del salario a cui avrebbero diritto, fino a un massimo di 100 euro al giorno.

Il blocco è intervenuto in seguito a una denuncia del sindacato UNIA, che ha segnalato il caso all'ispettorato del lavoro. Secondo il sindacato, dietro questo caso di sfruttamento ci sarebbe il titolare di un'impresa in liquidazione già denunciato da UNIA nei mesi scorsi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.